Tag

, ,

Mercoledì 18 novembre alle 18, nella basilica dei Santi Quattro Coronati (via dei Santi Quattro 20), il cardinale vicario Agostino Vallini presiederà i vespri per la pace in Siria e in Iraq.

 L’incontro di preghiera si svolgerà mercoledì 18 novembre alle 18 nella basilica dei Santi Quattro Coronati. Al centro la testimonianza di fra Firas Lutfi, francescano minore siriano in procinto di ripartire alla volta di Aleppo. L’appuntamento, organizzato dal Centro per la cooperazione missionaria tra le Chiese e dall’Ufficio Migrantes della diocesi di Roma, prevede la partecipazione dei vescovi Matteo Zuppi e Paolo Lojudice e dei fratelli delle Chiese orientali presenti a Roma. 

70° anniversario bombardamento di San Lorenzo

Mercoledì 18 novembre alle 18, nella basilica dei Santi Quattro Coronati (via dei Santi Quattro 20), il cardinale vicario Agostino Vallini presiederà i vespri per la pace in Siria e in Iraq. Parteciperanno all’incontro anche il nuovo arcivescovo di Bologna, il vescovo Matteo Zuppi, e il vescovo ausiliare del settore Sud di Roma, monsignor Paolo Lojudice, che ha preso il posto di monsignor Zuppi nel coordinamento del Centro per la cooperazione missionaria tra le Chiese della diocesi di Roma, organizzatore dell’iniziativa insieme all’Ufficio Migrantes. Al centro della serata, in cui si pregherà anche per le vittime degli attentati di Parigi, la testimonianza di fra Firas Lutfi, religioso siriano dei Frati Minori, in procinto di tornare ad Aleppo. Prevista la partecipazione dei fratelli delle Chiese orientali presenti a Roma.

 «Non vogliamo smettere di commuoverci di fronte alla sofferenza della Siria e dell’Iraq, che tra l’altro coinvolgono tanti nostri fratelli nella fede». Scriveva qualche giorno fa nel suo invito alla partecipazione il vescovo Matteo Zuppi. E, rinnovando l’invito di Papa Francesco all’attenzione e alla commozione «verso una sofferenza così grande e inaccettabile», concludeva: «Non possiamo fare molto ma certamente non vogliamo rassegnarci e restare indifferenti».

 L’animazione della liturgia sarà curata dalle monache agostiniane del Monastero dei Santi Quattro Coronati.

 16 novembre 2015