Tag

, , ,

FUORI I PEDERASTI DAL VATICANO !

“Krzysztof Charamsa non è l’unico prete che ha tradito N.S. Gesù Cristo e la Sua Chiesa, diventando indegno dell’ordine sacro ricevuto.

La colpa è anche dei vescovi che li ordinano, e delle alte sfere vaticane che li promuovono a cariche altissime nella Curia Romana. Vengono allontanati dalle parrocchie perché pederasti, suscitando lo scandalo dei fedeli, delle famiglie e dei bambini, e vengono destinati a Roma, con la scusa degli studi in università pontificie, ma poi intrufolati nella Curia Romana, promossi, onorati, creati monsignori e professori. Dove abbondano, con buona pace di Papa Francesco , vanno ad organizzare ed alimentare lobby gay e cordate carrieristiche riservate agli ambienti esclusivi ed omosessuali dei preti. Il fenomeno si riproduce nel caso dei pedofili, che sovente risultano l’uno e l’altro, pederasti e pedofili. La Chiesa non riesce a stroncare un fenomeno troppo spesso collegato all’altro. Non vi riuscì PAPA GIOVANNI PAOLO II , né Benedetto XVI. Quanto a Papa Francesco, dall’apertura del Sinodo per la Famiglia di ottobre 2015, staremo a vedere….

A noi spetta pregare incessantemente per il bene della Chiesa, dei cristiani e delle famiglie, salvaguardando i bambini dalle insidie di pederasti e pedofili cui sovente le famiglie stesse affidano l’educazione e formazione cristiana dei piccoli e indifesi.” Simona Cecilia Crociani BaglioniKrzystof Caharamsa2

“Rientravano in Vaticano dopo l’orario massimo delle 24 ! Dovette intervenire il Cardinale del Governatorato, sulla Guardia Svizzera e la Gendarmeria, per ristabilire la disciplina della residenza in Vaticano. Crearono un clima irrespirabile nella Curia Romana. Sua Santità Benedetto XVI non ne poté più ! Sua Santità Francesco accusò subito la lobby gay interna alla Curia. Ma tale gay dichiarato monsignore, da chi fu posto in alto grado nella Congregazione per la Dottrina della Fede ?”

conte prof. Fernando Crociani Baglioni